ARTICOLESSE/GIOIA/POLITICA

Babydeputati

Federica Mogherini

Quando l’età media dei deputati italiani si aggira intorno al mezzo secolo, pare una rivoluzione l’arrivo in questa legislatura di 41 eletti, uomini e donne, che hanno dai 26 ai 36 anni. Non era mai successo prima. E c’è pure un’altra buona notizia. Il gruppo dei più giovani non ha bisogno di quote rosa, poiché le onorevoli ragazze sono (quasi) lo stesso numero dei maschi. Fa eccezione la Lega, dove su 11 eletti c’è una sola femmina, però Giovanna Negro, 32 anni, infermiera, in un sol colpo, è diventata deputata e sindaco di Arcole, in provincia di Verona. Confesserà la vostra cronista la difficoltà a rintracciare i giovani uomini a Montecitorio e la colpa sia di giacche e cravatte che invecchiano pure gli imberbi. In qualche caso, ha aiutato il dettaglio eccentrico, come il codino di Antonio Boccuzzi, Partito Democratico, l’operaio sopravvissuto al rogo della Thyssen Krupp o l’orecchino di Matteo Salvini, segretario milanese della Lega Nord, ma la bellezza, e la riconoscibilità, in Parlamento sono appannaggio delle donne. Loro, però, se ne lamentano: “Perché i giornalisti chiedono solamente chi ci ha portato qui e dove abbiamo comprato il vestito, ma mai qual è la nostra esperienza?” dice Federica Mogherini, 34, un figlio di tre, look discreto, responsabile Istituzioni nel Pd. A dirla tutta, anche noi vorremmo scovare Nicola Formichella, 34 anni, collaboratore del senatore Marcello Dell’Utri, per chiedergli chi è il suo sponsor o Maurizio del Tenno, 35 anni, ex vice di Michela Brambilla nei Circoli delle Libertà, per scoprire se in Parlamento lo ha voluto la rossa deputata o il Cavaliere in persona, ma per le ragioni estetiche sopra esposte entrambi non sono facilmente individuabili, e poi, francamente, chi vorrebbe sapere dove hanno comprato i loro vestiti? Non per caso, allora, foto e articoli sono stati dedicati ai tacchi 12 centimetri di Elvira Savino, Pdl, ex addetta stampa dell’Udc, scelta da Silvio Berlusconi, ma nessuno ha chiesto a Giorgia Meloni, 31 anni, ex vicepresidente della Camera per Alleanza nazionale, dove avesse acquistato il pratico ed elegante tallieur con cui rilasciava interviste sui morti degli anni di piombo, i gay, il lavoro dei giovani etcc.

I freschi deputati sono stati candidati in posti di sicura elezione dalle segreterie di partito con gran pubblicità e sono il risultato di una politica delle quote per le nuove generazioni che ha avuto più fortuna di quella per le donne (solo venti in più della scorsa legislatura). Chiara Moroni, Pdl, 34 anni, al suo terzo mandato, difende il risultato: “quando fui eletta ero l’unica sotto i trenta, ora siamo in tanti”. Giorgia Meloni concorda, però non ha gradito che fosse pure rappresentata “la straordinaria inesperienza politica dei nostri coetanei”. Il riferimento è a Marianna Madia, Pd, ottimo curriculum di studi e, per sua stessa ammissione, digiuna di militanza ma – l’insinuazione è nostra- potrebbe riguardare pure qualche nome del Pdl, per esempio, Gabriella Giammanco, bionda giornalista di cultura e spettacoli del Tg4. Oppure Daniela Cardinale, Pd, 26 anni, la più giovane di Montecitorio, che vanta un padre ex ministro, e dunque frequentazioni di alto rango (l’ha voluta in lista l’ex ministro Beppe Fioroni) ma non ha esperienza alcuna. Sono eccezioni, però. A portare i novizi in Parlamento, è soprattutto la militanza nei partiti. Pina Picerno, Pd,  26 anni, ex Presidente dei Giovani della Margherita, la ragazza che si laureò con una tesi su Ciriaco De Mita e al posto dell’ottantenne patriarca è stata candidata, rifiuta le polemiche e pensa al da farsi: “voglio lavorare per una cultura della legalità e fare leggi che  aiutino i minori a rischio”. Sugli scranni opposti, siede l’avvocata Nunzia De Girolamo, 31 anni, che ha tesserato centinaia di giovani per Forza Italia in Campania e, seppur matricola, si aggira disinvolta tra Transatlantico e bouvette: “però mi sono emozionata all’elezione del Presidente della Camera perché ho il senso delle istituzioni”. Sua collega è l’imprenditrice Maria Rosaria Rossi, (“gestisco un call center, tutti in regola e nessun sfruttamento”), classe 1972, un figlio di nove anni, ex consigliere di circoscrizione a Roma, “una miniera di voti per il Pdl”, come fa notare un cronista, ma tra i suoi meriti ricorda  lei preferisce ricordare di “aver portato Berlusconi a fare gli auguri di Natale alla gente di periferia in una piazza storicamente rossa”. Tra le elette, in poche hanno sperimentato ruoli nei governi locali. La veterana è Mariastella Gelmini, rieletta nel Pdl, probabile ministra, che è stata assessore nella provincia di Brescia e consigliera regionale in Lombardia, poi c’è Chiara Braga, Pd, che ha 29 anni ma già da quattro  è vicesindaca e assessora all’Urbanistica di Bregnano (Como) e, infine, Paola De Micheli, 34, ex Margherita, assessora al Bilancio del Comune di Piacenza. Il primato delle esperienze amministrative per i più giovani, però, spetta ai maschi della Lega dove tutti hanno ricoperto una carica nelle istituzioni del territorio e sono pure dirigenti del partito. Quando i deputati con il fazzoletto verde arrivano per le foto che vedete in questo servizio, hanno l’aria scanzonata di un gruppo in vacanza, audaci però un poco imbarazzati. Loro, ma anche gli altri eletti che, gentilmente, nella confusione del primo giorno a Montecitorio, ci hanno dato retta, provano disagio a sedere accanto agli avversari. Chiediamo a Grimoldi se è possibile trovare accordi tra i più giovani superando gli schieramenti, come pensa Federica Mogherini, quando dice: “dobbiamo aprire al merito, è interesse della nostra generazione”. Grimoldi si fa scuro, poi, ammette che “sì, si può fare, anzi è importante farlo”. Sono prove tecniche di patti politici inediti? “La generazione cresciuta negli anni Ottanta non ha vissuto la stagione dell’odio” dice Barbara Saltamartini, responsabile donne di An, e, pur credendo lei “più nell’alleanza di genere che in quella delle generazione”, a creare “qualcosa di nuovo, adesso, possiamo provarci sul serio”.

[Pubblicato su Gioia, 06/2008]

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...