ARTICOLESSE/GIOIA

“Se siamo tutte pornolettrici, la colpa è di Madame Bovary”. Francesca Serra consiglia i suoi libri

Siamo tutte pornolettrici, ninfomani della letteratura, disposte a consumare qualsiasi romanzo, meglio se  nude e lascive, come se se le donne non potessero essere altro che carne e sesso anche in un’attività mentale e intellettuale come la lettura. Così noi lettrici siamo state immaginate e raffigurate dai romanzieri. Il malcostume cominciò nel Settecento ed era un escamotage per abbassare il livello della produzione e adeguarlo al mercato, ma ad oggi le cose non sono poi così cambiate. E’ questa la tesi di Francesca Serra, critica letteraria e studiosa di Calvino in Le brave ragazze non leggono romanzi (Bollati Boringhieri), che in un libello ironico e colto ripercorre questa storia che ci riguarda: per averne memoria, consapevolezza e riderci sopra.

Se la a letteratura in mano alle donne è un vizio inconfessabile, qual è il supremo testo proibito? Madame Bovary, oggetto letterario di crudeltà estrema perché leggendolo diventiamo come lei, sognatrici da quattro soldi, lettrici sentimentali, adultere per noia. Alla fine, tanti sono i vizi che il corpo di Emma Bovary accumula su di sé, da doverlo fare a pezzi.

Che cosa ci salva da una fine disgraziata? L’ironia. Se Madame Bovary ne avesse avuta di più, avrebbe evitato il cattivo gusto di suicidarsi.

Sotto l’ombrellone se non proprio nuda, comunque  svestita, che cosa legge una cattiva ragazza? Diario di una casalinga disperata Di Sue Kafman (Einaudi, 2007), un classico, tragico e comico, sulle donne degli anni 60, tradotto solo pochi anni fa con un titoletto ingeneroso.  Poi, La Sovrana lettrice di Alan Bennet, in ristampa da Adelphi, un piccolo classico contemporaneo della grande tradizione dell’humor inglese. Infine Ave MaryE la chiesa inventò la donna di Michela Murgia (Einaudi, 2011): ovvero come la Madonna siamo noi e come la Chiesa condizioni da secoli la costruzione dell’immagine femminile.

[Pubblicato su Gioia]

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...