GIOIA BAMBINO/KIDS

Uno, due, tre lingue

Imparare l’inglese è importante ma anche il polacco non è da meno. Franco Fabbro, professore ordinario di neuropsichiatria infantile all’Università di Udine, autore di testi sul bilinguismo e sull’apprendimento delle lingue (tutti Astrolabio), ci spiega come orientarci nella moderna necessità di farne imparare (almeno) una straniera ai nostri bambini senza cadere nelle costose trappole delle illusioni.

Il bilinguismo fa crescere più intelligenti? A parità di condizioni educative, non aumenta l’intelligenza né la riduce come si credeva un tempo, è certo però che i bambini sviluppano un migliore senso critico perché sanno che le cose hanno nomi diversi, ci sono parole migliori per dirlo, dispongono di un’apertura mentale alla complessità che spesso manca ai monolingui.

Un bambino che parla due lingue avrà una maggiore abilità a impararne altre nel futuro? Dipende. Se tra la scuola materna e le elementari gioca e apprende tre lingue di famiglie diverse (italiano, inglese, polacco ad esempio) da adulto potrà impararne facilmente una qualsiasi dell’unione in sei mesi, un anno. Conoscere bene tre lingue dall’infanzia ne facilita il successivo apprendimento di altre.

Esistono scuole dove si insegna e si gioca in 3 lingue? Sì, anche con 4. Sono le scuole europee, situate prevalentemente a Bruxelles, frequentate dai figli dei funzionari dell’Unione. Nel 1998 è stata emanata una direttiva che consigliava agli stati membri di organizzare in modo simile tutte le scuola primarie dei paesi membri.

In Italia non è accaduto. Neanche altrove.

Qual è il periodo migliore per imparare? Dai zero ai 10 anni per acquisire perfettamente la pronuncia e  la grammatica, la ricchezza delle parole può essere ottima anche dopo.

Consiglia di mandare i bambini in una scuola bilingue? Sì, ma sono molte rare, di solito si tratta di scuole internazionali dove i bambini apprendono solo un’altra lingua e un’altra cultura. Con il rischio di creare una gerarchia interiore, talvolta inconscia, con la lingua materna in una posizione subalterna. Meglio avere un’ottima formazione nell’italiano e poi imparare le altre.

Quale metodo consiglia per fare acquisire ai bambini l’inglese bene e subito? Entro i dieci anni, è sufficiente che un’insegnante di madrelingua giochi con i bambini per 3 o 4 ore alla settimana magari anche usando i cartoni animati. E’ preferibile farlo in gruppi di di 5/6 piccoli: la spesa si dimezza e per l’effetto del gruppo i bambini impareranno più velocemente.

Se i genitori italiani conoscono una lingua straniera, è utile parlarla con i figli? Se nessuno dei due è madrelingua lo sconsiglio. Oppure vanno usati metodi precisi, ad esempio i format narrativi elaborati da Traute Taeschner, un modello psicolinguistico di apprendimento, tramite cartoni o teatrini. Consigliato e applicato anche in numerose scuole europee.

In America, ma anche in Italia, va di moda la tata straniera, magari cinese. Giusto, ci prepariamo al futuro. D’altronde per secoli nelle corti europee i bambini hanno avuto tate e tutori stranieri imparando da subito 4 o più lingue. Un’avvertenza: almeno fino al primo anno di vita, la tata deve comunicare con i genitori in una terza lingua, inglese ad esempio, ed è bene che non parli l’italiano. Il bambino riconosce l’artificio e ne diffida per istintiva pigrizia: se capisce che la tata comprende la lingua nativa non utilizzerà più quella straniera. Vale anche per la baby sitter inglese

C’è il rischio che si crei un rapporto esclusivo con la tata e escludente con i genitori, specie la madre? Se la madre e tata sono persone sane ed equilibrate il rischio non c’è.

Una curiosità: chi parla il dialetto è bilingue? Assolutamente sì, il dialetto dal punto di vista delle neuroscienze è al pari a una lingua, anche per questo va conosciuto e protetto.

[Pubblicato su Gioia Bambino, 09/2011]

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...