GIOIA

Faremo Piazzapulita: Corrado Formigli agguerrito ed emozionato per l’esordio di stasera

L’unico arredo che Corrado Formigli  ha chiesto per il suo nuovo ufficio a La7 è un divanetto pensando che magari alla diciottesima ora di lavoro avrà bisogno di stendersi. L’inviato più famoso del team di Michele Santoro e volto di Sky (per 5 anni ha firmato e condotto Controcorrente), oltre ad essere stakanovista è in uno stato di perenne concitazione, appena se ne rende conto, fa un sorriso disarmante e lo si perdona. Formigli ha 43 anni e finalmente un suo programma su una rete generalista:  Piazzapulita che andrà in onda su La 7 questo giovedì  “senza chiedere il permesso a nessuno”. Neppure al suo ex padre (televisivo) Michele Santoro. Nella gerontocratica Italia fa scandalo il confronto dell’allievo con il maestro: “E’ stato un privilegio lavorare con Michele ma anche io gli ho dato tanti anni della mia vita”. L’addio tra i due si è consumato rapido durante il trasloco di Santoro dalla Rai: “So che è ancora amareggiato ma doveva succedere”. Un bel ricordo della vostra storia? “La notte in cui è morta Mia Martini, ho dormito con Loredana Berté nello stesso letto e senza farci niente, per convincerla a venire ospite da Santoro. L’indomani arrivò in studio con gli occhiali neri e una felpa di Topolino. Michele fu impressionato dalla mia determinazione e mi portò  in Mediaset per Moby Dick: la mia prima assunzione”.

Formigli ci dia un motivo per accendere la tv giovedì sera su La 7 e guardare Piazzapulita Per la prima volta l’Italia sarà raccontata dalla generazione trenta/quanrata: io sono il più vecchio, l’inviato più giovane ha 25 ani.

Dove manderà i suoi giornalisti? Dappertutto a raccontare i fatti che accadono e l’indignazione della gente. Ci sarà un grande ritorno della diretta televisiva esterna: la fine della seconda Repubblica accade ora e noi siamo qui per raccontarla.

Ci saranno i politici? Gli italiani seguono la politica come il calcio, quindi li avremo in studio e dovranno dare risposte vere: non c’è più tempo per mentire.

Che cosa sarà diverso dagli altri talk show? La forza antagonista che ci metteremo dentro

Attenzione, parla come un sovversivo Macché, con grande dispiacere mi sono tolto pure la barba che in Italia fa ancora rivoluzionario.

Oltre al malessere,  ci mostrerà orizzonti di speranza? Io non sono buonista, ma gli altri miei autori sì (Alessandro Sortino, Vittorio Zincone, Mariano Cirino ndr): vedremo.

Titolo della prima puntata? Al momento è Sotto ricatto: l’Italia stretta tra la  Bce e il Premier. Tra gli ospiti previsti Matteo Renzi. Ci sarà anche uno speakers’ corner dove un personaggio diverso per settimana racconterà di che cosa vuol fare piazza pulita.

Avrà un’aiutante bionda? No, sono da solo e non metterò neanche la giacca.

Stato animo attuale? Esaltato.

E allora, in bocca al lupo.

[Pubblicato su Gioia]

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...