FULMINI/POLITICA

Furia è un cavallo del West (e non una pratica politica che mi appartiene)

Un criminale di cittadinanza italiana ha ucciso Samb Modou (40 anni) e Diop Mor (54 anni) senegalesi la cui manodopera era sfruttata in Italia. Chi ha sparato si nutriva di odio verso i negri (più alti, più grossi, più fighi, più forti, l’indicibile ha la sua importanza in questi casi), ne faceva propaganda e dava pure le sue giustificazioni teoriche all’idea che uccidendone uno (o due) punisci o comunque fai spaventare gli altri. Quest’uomo che voleva essere Breivik (e dunque non scriverò  il suo nome) ha sparato e del suo crimine avrebbe dovuto rispondere (e invece si è ammazzato da solo perché così contemplava la sua mistica). Se ha dei complici devono essere indagati. I posti che frequentava devono essere chiusi se si dimostra che lì dentro è stato organizzato questo piano criminale. Mi chiedo però:  se le ragioni per chiudere questi posti c’erano ieri, perché ve ne ricordate solo oggi? Se c’erano i motivi per arrestare leader di organizzazioni deliranti perché ve ne ricordate solo oggi? Per farvi dire antifascisti? Questa furia non mi convince, mi insospettisce, non mi fido. Mi chiedo invece. Perché l’assassino ha agito oggi e non ieri? Si è sentito protetto dall’odio verso i deboli spacciato per la pancia del paese? La pancia del paese, questa orribile espressione tanto ricorrente nei discorsi politicanti è stata eletta a bussola, come fosse un oracolo, mentre è in realtà la discarica di ogni sentimento, di ogni forma di buon senso, di ogni senso dell’umanità. Ecco, se un criminale si sente un eroe ad ammazzare due uomini neri non dobbiamo guardare solo al dito che ha premuto il grilletto ma anche a chi gli ha fatto credere che stava facendo qualcosa di giusto stando sbracato a sbraitare sulla poltrona di casa, sui sedili dell’autobus, per strada.

Annunci

2 thoughts on “Furia è un cavallo del West (e non una pratica politica che mi appartiene)

  1. Per corretteza d’informazione la lotta a far chiudere Casa Pound (associazione di cui era simpatizzante l’assassino) è attiva da diversi anni dai movimenti antifascisti, quindi trovo assurda la tua frase:
    “perché ve ne ricordate solo oggi?”
    Forse vorrai dire perché l’opinione pubblica ed i Media hanno dato solo ora rilevanza alla lotta antifascista(prima di oggi gli antifascisti venivano equiparati mediaticamente ai fascisti, nell’ottica del gioco dei capovolgimenti culturali), allora è un altro discorso e sono d’accordo perché avrebbero dovuto interrogarsi ed agire subito, stando accanto a chi fin dal primo giorno ha lottato contro chi promulga messaggi a mio dire pericolosi se non addirittura presumibilmente anticostituzionali.

    Questa non è “furia” ma la classica ondata di rilevanza mediatica quando c’è carne sul fuoco, tutti sfuttano gli eventi per farsi pubblicità, quindi i Media ci sguazzano.

    Quindi facendo un’analisi tecnica, non c’è furia ma consapevolezza da parte delle persone che magari prima non conoscevano CP e simili e che ora si sono rotte le scatole di vedere esprimere liberamente concetti di questo genere.
    La libertà d’opinione è intoccabile se rimane nella legalità e nella costotuzionalità, senza ledere ad altre persone.

    Non capisco la frase:

    “Ecco, se un criminale si sente un eroe ad ammazzare due uomini neri non dobbiamo guardare solo al dito che ha premuto il grilletto ma anche a chi gli ha fatto credere che stava facendo qualcosa di giusto stando sbracato a sbraitare sulla poltrona di casa, sui sedili dell’autobus, per strada.”,

    a chi ti riferisci e che personaggi sono quelli sulla poltrona di casa?

  2. Veramente gli antifascisti vorrebbero chiuderle da tempo le sedi di casa pound. Ma sono protetti e sdoganati (il problema e’ quello) per cui non vengono ascoltati.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...