FULMINI

Godete! Recensione su Libri e Bit (01/12)

Godete! Recensione su Libri e Bit (01/12)

Come fanno sesso le donne? Come immaginano di fare sesso? Prediligono gli uomini o amano anche toccarsi tra di loro? Guardano i porno, le donne? Quali? Come cambiano le cose durante una gravidanza? Come si modifica la vita sessuale dopo gli anta? E infine: ci sono davvero ottantenni che comprano i vibratori?

Godete! è uno di quei libri che danno più di quello che promettono. La Di Pietro, giornalista su Gioia, ci regala una riflessione sul sesso delle donne che non è affatto scontata e che sembra raccogliere tutti gli stimoli, i commenti, i pensieri che anche a me capita di incontrare nel web, nei blog, sulle bacheche di Facebook.

Le donne stanno ricominciando a pensare diversamente e in modo originale e personale alla propria sessualità e Alessandra Di Pietro riesce a ricomporre con un linguaggio chiaro, ma mai banale, questi ragionamenti. Nonostante infatti grandi cambiamenti culturali, successivi agli anni sessanta, ci sono ancora troppi luoghi comuni e troppi tentativi di incasellare il desiderio femminile e l’espressione di questo desiderio, in stereotipi legati esclusivamente ad una sessualità spiccatamente maschile.

Recuperare o meglio trovare lo sguardo più appropriato per il vissuto sessuale delle donne è diventata ormai una questione irrinunciabile, perché la questione riguarda non semplicemente un atto ma un’identità. Comprate questo libretto, dunque, mi viene da dire. E’ breve, costa poco ed elabora in modo chiaro i temi intorno alla sessualità femminile. Potete comprarlo se siete uomini e volete saperne di più, se siete donne e vi piacerebbe una sintesi di tutto quello che si è detto intorno al tema negli ultimi mesi sui giornali e online.

Potete comprarlo per il vostro club del libro, per un addio al nubilato, perché temete che la vostra sessualità precipiterà ora che siete incinte o che state prendendo una china pericolosa perché avete appena scoperto che non vi piacciono gli uomini. Potrebbe servirvi per scoprire, e sarebbe forse la parte migliore, che la partita è ancora tutta da giocare.

Le etero che sognano le altre donne e vivono insoddisfatte con i loro fidanzati, le lesbiche del sabato sera, ragazze e signore solleticate dal «fare l’esperienza» ma reticenti, saldamente trincerate nella roccaforte dell’eterosessualità e dipendenti dal successo che riscuotono sui maschi, sono tantissime: sono lesbiche inconsapevoli? In un mondo ideale non ci sarebbe bisogno di alcuna definizione, sarebbe bizzarro persino pensare che un pezzo di noi per quanto significativo sia la chiave per inquadrarci nella società, definirci in un’appartenenza diventata anche una categoria politica, spesso causa di un insulto, oppure un motivo, folle va da sé, per negare diritti, o per discriminazioni attive, ostacoli a esistenze libere e al loro godimento.

[Pubblicato su Libri e Bit, 12/01/12]

Annunci

One thought on “Godete! Recensione su Libri e Bit (01/12)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...