BELLEZZE/FULMINI/GIOIA/SESSO&SENTIMENTO

Tenersi i peli è un gesto sovversivo (oltre che molto sexy)

A nessuna di noi capita di alzare il braccio per salutare qualcuno ed essere fotografata con le ascelle pelose (Julia Roberts) né tantomeno di essere zommata da un fotografo sulle parte intime non rasate (Beyoncé). Al massimo mettiamo su le mani per passare sotto al metal detector dell’aeroporto o ballare in discoteca. Di fronte a un pubblico ristretto. Ed è una gran fortuna. Perché se fate parte di quella schiera sempre più esigua di donne che non hanno vergogna né paura di mostrare i loro peli o anche solo siete centriste della depilazione e dite no all’estremo di farsi glabre come a quello di essere irsute secondo Madre Natura, sapete quante discussioni servono per giustificare financo la scelta ormai non convenzionale di tenersi qualche pelo. Le star di cui sopra, invece, per essersi mostrate non perfettamente epilate sono state ridicolizzate e maltrattate, additate ad esempio di  trascuratezza e sporcizia, nel caso migliore si è data la chance di considerarle un po’ hippy. Se vi sembra un’esagerazione sappiate che riferiamo di dibattiti avvenuti sulle pagine di quotidiani perché se dovessimo tener conto dei forum, si arriva al razzismo e all’insulto. La vista del pelo procura reazioni veementi come se, anzi peggio che, ci si mostrasse nude. Era il 1995 quando la bella attrice Greta Scacchi finì sulla copertina di People in costume da bagno e ascelle pelose con la domanda: vi eccita? (La sua collega Barbara Windsor rispose: roba orribile che piace solo agli italiani). Oggi, l’interrogativo non sarebbe così gentile. Un paio di anni fa Mo’nique, attrice di Precious, dopo essersi presentata all’Oscar con le gambe nature dovette diramare un comunicato per precisare che la sua era una scelta estetica e etica condivisa con il marito (e non una mancanza di rispetto verso il prossimo). Amanda Palmer, del duo punk cabaret Dresden Dolls, che al Golden Globe esibì un’ascella eretica, ne scrisse un altro per dire che lei e Mo’nique sono simboli contro una moda impositiva. Aggiunse che molte donne la invidiano per la sua avversione al rasoio ma non la imitano mancando loro il coraggio di sostenere lo sguardo giudicante dei maschi e soprattutto di altre femmine. Poche settimane fa, sul Guardian, la giornalista Emer O’Tolle ha testimoniato quanto senso dell’umorismo e nervi saldi servono per stare 18 mesi coltivando il proprio crine e affrontare i commenti allibiti e disperati di amici, parenti e sconosciuti. Insomma tenersi i peli, anche pochi, laddove crescono, è diventato un gesto di resistenza, un atto sovversivo, l’ingresso spesso inconsapevole nell’agone del feticismo già che mostrare tutto è la regola, nascondere qualcosa è ai limiti della perversione. Le nuove generazioni estirpano peli fin dalla prima pubertà ma essendo ormai tutte transage, ovvero praticando usi e consumi trasversale all’età, la moda di rasare il pratino, radere le ascelle, essere liscia dappertutto come una infante pur avendo passato gli anta, ha ormai conquistato un numero sempre maggiore di donne. Che questa faccenda del vello sia una questione su cui una ragazza deve prendere posizione lo ha capito anche mia figlia (sei anni) giacché insieme alla domanda “perché cresce il pelo?” quest’anno ne ha aggiunto un’altra: “Perché poi si toglie?” Lo ha visto in televisione, lo ha notato per strada, ma deve averne discusso pure alla scuola materna con le sue amichette già che, ha appurato,  pure le winx non hanno traccia di pelo e questa, mi ha detto,  è la prova che sono bambole insieme a quella che sono troppo magre per essere vere (anche nella fantasia).

 

Annunci

3 thoughts on “Tenersi i peli è un gesto sovversivo (oltre che molto sexy)

  1. Devo ammettere che con questo articolo mi hai un pò conquistata.. ma non credi che un vero gesto sovversivo sarebbe non avere un blog tutto rosa? non scrivere sempre di maternità e di estetica (seppur controcorrente)? non credi che il modo più veloce ed indolore per non avere “obblighi di generere” sia rinunciare all’identità di genere?

    Irene

  2. io ho sempre avuto il problema opposto…a me i peli non crescono! ho 2 ciuffetti ridicoli sotto le ascelle e durante l’adolescenza li martoriavo con depilazioni estreme (si, ho usato pure il SILKEPIL!). Ho anche pensato di metterli posticci…
    E invece vedi? Alla fine so’ troppo cool! 🙂

  3. Finalmente anche qualche donna si sveglia. Da un paio d’anni gestisco un forum dedicato al diritto delle donne a non depilarsi. Incredibile ma vero, vi hanno partecipato moltissimi uomini, attratti geneticamente dalla donna naturale, ma le donne si contano sulle punte delle dita.
    Quelle poche che sono venute ci hanno detto bravi ma non partecipano per paura di essere considerate alla stregua di esibizioniste. Il forum, se a qualcuno puó interessare è questo: http://pelose.forumfree.it/

    Volevo inoltre citare un sito americano in cui svariate donne esibiscono le proprie ascelle naturali. Anche qui, neppure un’italiana. Seguite il link se vi interessa: http://hairypitsclub.tumblr.com/

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...