FULMINI

Le parole sono pietre.

17banksyES_468x606Sedicenne di buona famiglia violentata da 5 compagni di classe. Vi suona strano vero? Infatti. Perché siete abituati a leggere che “di buona famiglia” sia messo accanto agli stupratori. I quali adesso stanno in giro, forse ritornano anche a scuola, nella stessa scuola e adesso indovinate chi è che rimarrà a casa. Aggiungo. La frase “è stata costretta a bere alcolici” è penosa. Già che succede pure che una ragazza beva volontariamente molti alcolici. Esagero adesso. La frase “è stata costretta ad entrare nella stanza” è ancora peggio perché lei ci può essere entrata con le sue gambe. Il punto è che quei cinque ragazzi non si sono fermati quando lei ha detto No oppure che hanno continuato quando lei non era grado di dire sì o no. Violenti e vigliacchi. Ed è questo comportamento che va condannato: nel cuore, nella società, nei tribunali. Se continuiamo a scrivere “è stata costretta” vuole dire che legittimiamo l’idea che se ci fosse andata con i suoi piedi se l’era cercata, ci stava, le piaceva e poi se ne è pentita, andava in giro con la minigonna e tutta quella paccottiglia lì.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...