FULMINI

Urlarsi un po’ (le gogne hanno le gambe corte)

marina-abramovic-aaa-aaa-1978_-courtesy-the-artist-and-lisson-gallery-1Un paio di giorni fa ho scritto un post sulla notizia delle adolescenti prostitute e clienti adulti ai Parioli di Roma. Lo trovate qui. Proponevo di fare un gioco: capovolgere la notizia. Raccontarla partendo dai uomini coinvolti e    soprattutto dagli sfruttatori lasciando in pace le ragazze: non solo le due che stanno al centro della storia ma anche tutte le altre e la loro libertà. Già, perché poi, stringi stringi, dentro casa la notizia si traduce con il sospetto sulla minigonna, l’ansia dei genitori, la censura del web etc…..atteggiamenti che fanno solo danni. Succede però che provando a sottrarre dalla gogna mediatica le ragazze si spalanca la porta dell’insulto a tutti gli altri. Clienti: Porci, dateci i nomi, mettete le foto etc…..La madre:  ributtante, contro natura, da strozzarla con il cordone ombelicale, le darei l’ergastolo (questo l’ha tuittato la Ministra Nunzia De Girolamo).  Si apre il processo a tutte le prostitute, tutti i clienti, tutte le madri cattive. La gara a chi la urla più grossa.  A chi monta la gogna più alta.  A chi dirige il traffico del linciaggio. Ora. Di questi Catoni è pieno così  (pure ben pagati). Gli spalti sono vuoti dall’altra parte. Dove, alla tentazione di insultare gli altri per sentirci bene, si prova a fare un ragionamento. A partire da noi stessi. A sentimento, penso che se ognuno ci mettesse dentro un pezzetto di cuore e di ragionamento faremmo tutti un salto avanti e non l’ennesima puntata del torneo urlatori.

Annunci

One thought on “Urlarsi un po’ (le gogne hanno le gambe corte)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...