GIOIA

Davvero può succedere anche a mia figlia? Su Gioia!

ninfee-panoramiche-2011Può succedere anche alle nostre figlie di prostituirsi per guadagnare tanti soldi come le due quindicenni liceali di Roma?  “Sono minoranze che indicano una tendenza: il denaro è un obiettivo di godimento e per raggiungerlo alcune usano quanto hanno di più prezioso, il loro corpo” dice Uberto Zuccardi Merli di Jonas, centro di clinica psicoanalitica dei disturbi contemporanei (fondata da Massimo Recalcati). Oppure vogliono fare sesso a pagamento per trasgredire e esplorare un limite come nel film Giovane e bella di Francois Ozon? “Sono situazioni estreme, anche se mascherate di normalità, vite profondamente segnate” ritiene Elena Riva, psicanalista e presidente della Fondazione Minotauro (Istituto di analisi dei codici affettivi), autrice di Adolescenti trasgressivi (FrancoAngeli). Quindi: nessun allarmismo. Però accade. E sono “traumi lunghi una vita” concordano i due esperti. Esperienze iniziate come un gioco. Ormai alla portata di tutte. Ecco alcune domande e qualche dritta per mantenere la calma e capirne di più

L’educazione familiare è ancora importante? “Certo. Però con gli adolescenti contano i modelli di comportamento e i valori che i genitori testimoniano con la loro vita che non discorsetti o prediche” rassicura Riva. Rafforza Zuccardi: “L’argine alla compulsione di “avere e consumare, qui e ora”, è nel legame familiare e nella trasmissione ai figli della capacità di desiderare, amare se stessi, credere in un sogno, realizzarlo.

La precocizzazione delle bambine è culturale o biologica? Risponde Riva: “Entrambe, persino il menarca è anticipato rispetto a qualche decennio fa; però gli attuali modelli educativi tendono a stimolare la crescita intellettuale e incoraggiare l’autonomia precoce, tralasciando lo sviluppo emotivo”. Invece l’ancòra è lì. “Prendiamo la sessualità. Nell’improduttiva ansia di colpevolizzarla e/o vietarla, gli adulti dimenticano di raccontare lo stretto rapporto tra cuore, mente e piacere. Risultato: la consuetudine di esplorarsi sessualmente e poi decidere se stare insieme. Come se fosse possibile scindere il corpo, le sensazioni dalle emozioni e gli affetti”.

La Rete è un pericolo? “Il web è una grossa risorsa per gli adolescenti e loro sono più esperti di noi. Consiglio un atteggiamento di apertura e curiosità. Non possiamo fermare il mondo! Anzi, facciamocelo spiegare dai nostri figli. Se li ascoltiamo, sarà più facile avere un dialogo su ciò che vedono e fanno in Internet” suggerisce Riva. Zuccardi invita a non sottovalutare l’esposizione continua alle notizie: “Prendiamo questo caso delle ragazze prostitute. Inutile censurare. Il silenzio o il giudizio moralista animano la curiosità del terreno precluso. Dialogare criticamente attiva un filtro intelligente e partecipativo al ricevimento dell’informazione”.

A Roma, i clienti erano tanti, adulti, spesso sposati, padri. Com’è possibile?“Il feticcio del corpo giovane c’è sempre stato, adesso però in molti contesti viene agito e ostentato come uno status dal maschio adulto” sottolinea Zuccardi. Secondo Riva, “il fatto che l’ideale del corpo femminile contemporaneo sia  adolescenziale ci racconta (anche) di un disagio maschile ad affrontare la forza delle donne adulte”.

Che cosa possono/devono fare i genitori? “Osservare e ascoltare anche comportamenti che spaventano prima di dire la propria: la fretta di giudicare, dettata dall’ansia, irrigidisce gli adolescenti e li induce a chiudersi ” (Riva). “I genitori devono essere sempre dosando con cura divieti e libertà necessaria per diventare adulti, ma soprattutto facendo respirare ai figli desiderio, passione, dialogo e mai vuoto mancanza, violenza” (Zuccardi)

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...