FULMINI

Irriverenti e libere (E.I.R). La mappatura dei nuovi femminismi

Libere-e-irriverenti-300x300Le donne italiane, di ogni generazione, si incontrano, fanno politica, mettono in pratica azioni di solidarietà, creano eventi, mettono in gioco desideri, entusiasmo, rabbia, fanno politica con il corpo e con la testa, movimentano femminismi ovuqnue, in angolo di territorio. Quello che è successo nel nuovo millennio lo ha documentato, puntuale e appassionata, Barbara Bonomi Romagnoli in Irriverenti e libere, pubblicato da Editori Internazionali Riuniti). Giornalista, apicoltrice e attivista oltre che studiosa delle donne, Romagnoli si è messa in pista per cercare le protagoniste, dar loro la parola, senza la fretta gornalistica di riassuntare in uno slogan ma con lo spazio dovuto ai ragionamenti che nascono da esperienze collettive, diventano politica e cambiano la vita delle persone. Dalle Lucciole che aprono il nuovo millennio rilanciando sui diritti civili delle prostitute alla conquista della Rete con le Sommosse, il collettivo A/matrix e la battaglia contro la legge 40,  le Ladyfest che “non bruciano reggiseni, visto quello che costano, ma usano boxer, baffi e merletti”, l’esperienza delle Terremutate dell’Aquila, l’ecofemminismo, le esperienze queer, il postporno di Slavina e lo sciopero delle donne. Un libro da consultare per conoscere, riconoscersi, differenziarsi. Nulla (o quasi) resta disperso.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...