FULMINI

Mrs Webster (elliot) #checosastoleggendo

BoJt15hIUAAKTHm.jpg_large

#checosastoleggendo

“Non era una donna preparata ad andare oltre il proprio dovere”. Mrs Webster e l’algido senso della vita. Ironia e cattiveria, una delizia.

twitter@aledipie


Caroline Blackwood

Mrs Webster
Elliot
Pag. 119
euro 14,50

Zia Lavinia rabbrividì e per un momento i suoi occhi ebbero un’espressione curiosamente persa e spaventata. Poi rise di nuovo. Disse che era sicura che se mai la bisnonna Webster fosse giunta da Hove per farle visita, l’anziana donna sarebbe morta sul colpo dallo shock.
Le chiesi di spiegarmi il motivo, anche se mi venivano in mente molte cose della sua casa che avrebbero potuto sconvolgere la bisnonna Webster.
«I miei termosifoni, tesoro! I miei termosifoni criminali! La tua bisnonna Webster non si riprenderebbe mai dopo averli visti. Quella vecchia maniaca schifosa finirebbe nella tomba, sarebbe così mortificata. Sai quanto si è sempre preoccupata per il nome della famiglia. Non riuscirebbe più a sollevare la testa dalla vergogna se sapesse che una parente stretta come me si è abbassata ad avere un riscaldamento centralizzato!»
Zia Lavinia mi chiese se avevo mai colto veramente l’avversione intensa, quasi ossessiva, che aveva la bisnonna Webster per il riscaldamento centralizzato. Non l’avevo colta, ma a ripensare al mio soggiorno a Hove dovevo ammettere che non mi ricordavo di aver visto dei termosifoni in casa sua. Avevo pensato che semplicemente non ne avesse, e non avevo mai compreso che la loro assenza fosse qualcosa di così positivo e vitale per lei.

«Per la nonna Webster» disse zia Lavinia «il riscaldamento centralizzato incarna tutto ciò che lei teme e di- sprezza di più del mondo moderno. Il riscaldamento centralizzato è una pura maledizione per la bisnonna Webster.
Non lo vede soltanto come una cosa pericolosa per la salute, ma come qualcosa di molto peggio – nouveau riche –, e per usare le sue parole, “troppo popolare”».
Zia Lavinia inspirò decisa, come per autocongratularsi, come se stesse inspirando ed espirando il calore della sua camera.

L’idea stessa del riscaldamento centralizzato è sempre stata un tormento per l’anziana signora Webster» disse con tono molto soddisfatto. «Quella donna orribile l’ha visto diffondersi come un flagello in ogni casa in Inghilterra. Sa che è ovunque a Londra. E la cosa che trovo ancora più divertente è che sia vissuta abbastanza a lungo per vederlo penetrare nella sua roccaforte di nobiltà. Non può ignorare il fatto che esista in tutta Hove».

La perfida esultanza di zia Lavinia era così evidente che pensai fosse un po’ crudele. Per un secondo soltanto sentii un moto di simpatia per la bisnonna Webster, immersa nella sua clausura di Hove, con la sensazione che quella cosa che lei trovava così terribile si stava diffondendo tutto intorno a lei.


Bio

Caroline Blackwood è stata giornalista, scrittrice, musa e gran viveur. Nata nell’aristocrazia angloirlandese (tra le eredi dei Guinness) è stata sposata al pittore Lucian Freud, al pianista Isreal Citkowitz e al poeta Robert Lowell. Accusata di misantropia per la cattiveria dei suoi personaggi era una donna dalla vita troppo intensa per preoccuparsi di risultare simpatica. È morta a New York nel 1996.

Annunci

One thought on “Mrs Webster (elliot) #checosastoleggendo

  1. Pingback: Mrs Webster (elliot) #checosastoleggendo | Boost

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...