FULMINI

Il rifugiato è un essere umano, non solo una vittima.

CNp3zVQWgAAfXW6-1170x658In un articolo appena pubblicato su Gioia! a proposito dell’orrore in diretta, Daniele Giglioli, mi ha detto che non puoi mai decidere in assoluto se è giusto oppure no mostrare una foto di morte o una sequenza di spari, dipende dalla narrazione che stai facendo e dal significato che vuoi comunicare. Ora, tocca dire, che sui media è obbligatorio accumulare click e il senso di qualunque narrazione si disperde facilmente al’inseguimento dei tanti salvini. Succede allora che il profugo, il migrante forzato, viene rappresentato solo come vittima: in questo delirio mediatico di odio e fascismo pare che la leva del cuore sia l’unica in grado di smuovere qualcosa di umano dentro di noi. La foto del bambino, vestito come uno dei nostri figli, morto su una battigia che assomiglia a quella che pratichiamo in costume da bagno, è una significativa apotesi. Così però non può e non deve essere. I migranti sono essere umani che agiscono il loro destino e non possiamo aspettarci che siano sempre e solo buoni, rispettosi, obbedienti. Si sono messi in cammino forzati dalla guerra e vanno dove possono costruire il futuro, sono i protagonisti di una storia che tra duecento anni sarà raccontata come una delle tante migrazioni dell’umanità causate anche, e non solo, da nuovi dittatori e nuovi equilibri geopolitici. Queste donne e questi uomini, carichi di bambini e di disperazione, sono generosi, onesti, incapaci, depressi, ladri, religiosi, laici, dotti, ignoranti, violenti, pacifici, arrabbiati, pieni di voglia di farcela o rassegnati. Sono come sono ed è giusto che siano loro stessi. Pensarla così significa però ammettere che i confini sono una finzione e la terra è di chi la abita. Dunque: Refugees welcome. (E grazie a Daniele Giglioli per avere scritto Critica della vittima, nottetempo, saggio dirimente).

images

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...