Cosa sono gli EXPO

Le esposizioni canine di bellezza sono luoghi di incontro e verifica per i proprietari di cani di razza pura iscritti a un Libro Genealogico riconosciuto da un Kennel Club ufficiale. In Italia il Kennel Club ufficiale è l’Ente Nazionale Cinofilia Italiana (ENCI) a sua volta membro della Federazione Cinologica Internazionale (FCI). L’ ENCI organizza esposizioni Regionali, Nazionali ed Internazionali aperte a tutte le razze. Le Società Specializzate, ovvero i Club di razza riconosciuti dall’ ENCI ( il CIABS per i Bovari Svizzeri), possono organizzare a loro volta: – esposizioni canine riservate esclusivamente alle razze da esse tutelate: queste manifestazioni si chiamano Raduni; – esposizioni riservate inserite all’interno di un’ Esposizione generale: in questo caso si parla di Mostra Speciale. Esposizioni Nazionali, Internazionali e Raduni di razza mettono in palio i titoli necessari al conseguimento del Campionato Italiano di Bellezza e del Campionato Internazionale di Bellezza.

I Campionati

Un cane può diventare campione italiano, internazionale, sociale, riproduttore , giovane promessa ENCI,estero, di seguito troverete le modalità richieste per ognuno. La FCI invece organizza i campionati Europeo e Mondiale, che si svolgono in una sola Esposizione ed ogni anno in un Paese diverso, per ovvi motivi logistici. Per cui basta che un cane piaccia ad un solo giudice per diventare, ad esempio, campione mondiale. GIOVANE PROMESSA ENCI Questo titolo , che equivale circa ad un Campionato Italiano Giovani, si acquisisce ottenendo in Classe Giovani 30 punti secondo questo calcolo: – 1° eccellente in Esposizione Internazionale: punti 5 – 1° eccellente in Esposizione Nazionale: punti 3 CAMPIONATO ITALIANO DI BELLEZZA Si ottiene, per quel che ci riguarda ( razze non sottoposte a prove di lavoro e rappresentate da una Società specializzata) con i seguenti titolo: – 4 CAC (certificato di attitudine al campionato) di cui almeno due acquisiti in Esposizione Internazionale e due 1° eccellente (CAC) in Classe Libera in raduni o mostre speciali. Titoli rilasciati da almeno 5 giudici diversi.

CAMPIONATO INTERNAZIONALE DI BELLEZZA Si ottiene con i seguenti titoli: – per razze non sottoposte a prove di lavoro: 4 CACIB in tre diverse Nazioni e da almeno tre giudici diversi: uno dei CACIB deve essere ottenuto nel Paese di residenza del proprietario o nel Paese di origine della razza. Fra il primo CACIB ed il quarto deve intercorrere un anno solare. CAMPIONATO RIPRODUTTORI Il titolo di Campione Riproduttore, che può essere assegnato anche alla memoria, viene ottenuto dal cane che, accoppiato almeno con due soggetti diversi, abbia prodotto: – 3 campioni italiani di bellezza, oppure – 6 soggetti diversi qualificati eccellente in esposizioni o raduni. CAMPIONATO SOCIALE Il titolo di Campione sociale si ottiene in modo diverso a seconda dei diversi regolamenti delle Società specializzate.

Le classi

– Classe Campioni : obbligatoria per i Campioni italiani di bellezza, facoltativa per i Campioni internazionali e Campioni esteri. In questa classe è in palio il CACIB. – Classe Libera: per cani di almeno 15 mesi di età, esclusi i Campioni Italiani di bellezza. Sono in palio il CACe se mostra Internazionale anche il CACIB. – Classe Juniores: per cani di età compresa fra i 6 e i 9 mesi, a volte detta cuccioloni . In particolari manifestazioni , e sicuramente ai Raduni, vengono aggiunte altre classi: – Baby: per cuccioli fra i 3 e i 6 mesi – Veterani: per soggetti oltre i sette anni di età – nei Paesi esteri esiste la Classe Intermedia ( soggetti fra i 18 ed i 24 mesi), speriamo di averla anche noi, prima o poi . – Coppia: due soggetti, maschio e femmina, della stessa razza, iscritti direttamente dall’allevatore o appartenenti allo stesso proprietario. – Gruppo: tre o più soggetti, maschi e femmine, della stessa razza,appartenenti bona fide allo stesso proprietario o iscritti direttamente dall’allevatore. – Gruppo di allevamento: tre o più soggetti, maschi e femmine, della stessa razza e prodotti dallo stesso allevatore.

Le qualifiche

Le qualifiche sono: Eccellente, Molto Buono, Buono, Abbastanza Buono Su Libretto delle Qualifiche sono riportati i significati ufficiali delle diciture, che però non hanno sempre un riscontro nella pratica espositiva. In realtà il Giudice dovrebbe dare sempre la qualifica di eccellente al soggetto corrispondente ai parametri dello standard di razza, e che ha speranze di fare carriera in esposizione (potrebbe essere dato solo il molto buono se il cane è fuori forma, per esempio giù di pelo ). La qualifica di molto buono , con il cane in forma, dovrebbe significare buon soggetto ma senza particolari qualità . Da buono in giù la traduzione letterale è : questo cane non mi è piaciuto affatto , se si arriva all’ abbastanza buono si può letteralmente tradurre con il dubbio sull’appartenenza a pieno titolo della propria razza. Traduzione pratica per i non addetti ai lavori : è decisamente meglio non portare tali soggetti alle esposizioni. Molto buono è un invito a riprovare: con il cane in forma migliore e forse con un altro Giudice potrebbe essere un eccellente. Dopo una serie di Molto buono in periodi diversi e con Giudici diversi .non ci sono più grandi speranze di carriera! Attenzione: tutto questo vale per i cani adulti. Per i giovani molto spesso molto buono equivale alla massima qualifica , molti Giudici non danno l’eccellente a cani in via di sviluppo che potrebbero ancora cambiare (in meglio ..o in peggio). Queste sono le spiegazioni tradotte alla lettera, a volte non viene dato l’eccellente per motivi diversi, come per esempio se il cane si dimostra impaurito ..diciamo, in sintesi, che anche i cani hanno le buone e le cattive giornate .ed anche i Giudici!!!! Alle Esposizioni italiane viene richiesto il Libretto delle Qualifiche, libretto che serve per la trascrizione dei piazzamenti. Tale libretto viene rilasciato dalle Delegazioni ENCI o anche dalla Segreteria dell’esposizione stessa .sconsiglio quest’ultima per evitare le file !!!! I risultati ottenuti all’estero possono essere, su richiesta, trascritti sul Libretto .è ovvio che lo si fa se vi è stato un buon piazzamento! Noi, al Sacro Fiume, diamo totale disponibilità ai proprietari dei nostri cani sia per la preparazione del soggetto (bagno,toelettatura), sia per l’educazione, al fine di presentare al meglio il Bernese nel ring a volte, ci viene chiesto, da proprietari più emotivi, o di presentare noi il cane o di trovargli un HANDLER . L’ handler è un professionista preparato per esporre i cani nei ring, con conoscenza di tutti i piccoli segreti del mestiere e pagato per ottenere con il cane affidatogli il massimo risultato sottinteso che quest’ultimo non fa miracoli .il cane deve fare la sua parte!!! CHAMPIONS

LINKS