Lunedì, ore 7.00, 31 Maggio, anno 2004

Concluso il D_Cult con molte novità

i è concluso sabato scorso il D_Cult 2004, la specifica rassegna per i professionisti della creatività, che quest’anno si è tenuto dal 27 al 29 Maggio al Crowne Plaza Conference & Exibition Center a San Donato Milanese.

All’evento hanno partecipato Apple, che ha approfittato dell’importante evento per organizzare un dealer meeting, durante il quale il Presidente di Apple Italia ha illustrato le strategie e relazionato sull’andamento delle vendite della casa della mela nel mondo e più dettagliatamente in Europa ed in Italia.

Barbara Colzani, Channel Marketing Manager di Office in Microsoft, ha presentato al pubblico presente Office:mac 2004, che sarà disponibile commercialmente in Italia in italiano dal 18 di giugno, nelle versioni Standard e Studenti/Docenti, mentre sarà ritardata di qualche mese la versione Professional con Virtual PC 7.

Oltre ad Apple e Microsoft, sostanziosa la partecipazione di importanti partner come Adobe, Macromedia, FileMaker, Canon, Epson, HP, Fuji, Extensis, Emagic, Kodak, LaCie, Pinnacle, Steinberg, VectorWorks, Wacom, in aggiunta a distributori IT e l’Istituto Europeo di Design.

Nell’agenda dei lavori erano programmati diversi Campus, Seminari ed eventi Education che hanno visto una intensa partecipazione di pubblico fortemente motivato. Molti anche i prodotti in costante dimostrazione nei vari segmenti della area editoriale e creativa per il desktop publishing, fotografia e video.

Rassegna di prodotti in dimostrazione al D_Cult 2004:

EPSON

Oltre alle ultime realizzazioni nel campo delle stampanti, multifunzione e scanner, come le Stylus Photo R300, R800, CX6400, presentava due nuovi prodotti molto interessanti: l’EPSON PhotoPC P-1000 Photo Viewer, un visore palmare portatile e la EPSON Picture Mate, una piccola stampante per la stampa facile in famiglia da qualsiasi supporto, senza richiedere il collegamento al computer.

Il PhotoPC P-1000 Photo Viewer è una unità di memoria e visore per fotografie portatile, ha uno schermo ad alta definizione video 640×480 (VGA), hard disk da 10Gbyte, lettore Memory Card, funzione di stampa diretta su Stylus Photo, supporto PIM, lettura foto da CD-R e archiviazione foto su CD-R, interfaccia F USB, batteria ricaricabile Lithio.

Offre immagini molto definite con colori e sfumature molto naturali. Il display TFT di 3,8″ a colori ha una risoluzione di 212 pixel per pollice. Il dispositivo ha un’ottima capacità di storage che gli permette di immagazzinare sino a 7500 immagini di 3 megapixel ognuna. E’ così possibile portarsi in giro la propria collezione di foto per poi visualizzarle assieme ad amici sul monitor di un personal computer ed anche sullo schermo della televisione. In un certo senso il PhotoPC P-1000 Photo Viewer fa con le foto quello che iPod fa con la musica.

Supporta memorie flash del formato CompactFlash, SD, XD, Memory Stick, Smart Media e MMC. Collegandolo ad una stampante Epson compatibile permette anche di stampare direttamente le foto a colori nei formati 10×15, A4, 5×7 o 4×6. Prezzo al pubblico di 583 Euro + iva.

L’altra novità di Epson era la piccola stampante Epson Picture Mate. In Epson dicono che è uno stile di vita. Con essa è possibile stampare le foto dalla fotocamera, dalle memorie, dalla SD del cellulare, semplicemente premendo un bottone e altrettanto facilità è possibile masterizzare su CD o Zip.

La Picture Mate utilizza per le stampe carta preconfezionata in vendita in un kit dal rivenditore Epson, che comprende una cartuccia e 100 fogli 10×15 al prezzo di 39 Euro. Una foto stampata costa 0,39 euro sempre. Inoltre la foto durerà e sarà di qualità elevata, perché la carta utilizzata viene garantita per 104 anni.

Questo è un prodotto indirizzato ad un target familiare. Coniuga perfettamente il binomio facilità ed economicità. Impressionante la facilità d’uso mediante il pannellino LCD e la qualità delle stampe fotografiche che abbiamo visto stampare. Il suo prezzo al pubblico è di 166 Euro + iva e la sua distribuzione è prevista per giugno.

HP

HP presentava la Color LaserJet 9500 per la stampa dagli opuscoli sino al formato A3, con carichi di lavoro heavy-duty sino a 200.000 pagine al mese. La Color LaserJet 3700, ideale per piccoli gruppi di lavoro sino a 15 utenti e carichi di lavoro sino a 55.000 pagine al mese. La Deskjet 9680, ideale per uffici e appassionati della fotografia, per stampe a colori sino al formato A3+ senza bordi con risoluzione di 4800×1200 dpi.

La novità OfficeJet Serie 9100, multifunzione che, come stampante genera stampe accelerate (sino a 22 a colori e 25 in b/n pagine al minuto) con risoluzione di 4800×1200 dpi e che inoltre funge da fotocopiatrice, scanner e fax con invio di file in digitale. La PSC 2510 Photosmart, la prima stampante all-in-one multifunzione con sistema wireless wi-fi integrato utilizzabile in rete sino a 5 utenti, accetta memorie flash nei formati CompactFlash, SD, MultiMedia, Sony Memory Stick e Smart Media. La Photosmart 7960gp, che assieme al dispositivo Spettrofotometro EyeOne della GretagMacbeth, per la calibrazione del monitor, offerto in configurazione bundle, rappresenta un buona soluzione per i professionisti grafici delle agenzie di pubblicità, fotografi ed appassionati seri della fotografia digitale.

Nello stand HP c’erano in dimostrazione anche stampanti di grande formato della linea professionale Designjet. Le stampanti Designjet 430 monocromatica e la Designjet 30 e 130, le prime stampanti Designjet a far uso della nuova tecnologia CMYK Plus di HP, in grado di migliorare il flusso di lavoro nello standard CMYK.

Tra i prodotti presentati c’era anche lo scanner HP Scanjet 4670, con un design molto compatto e slanciato.

IOMEGA

IOMEGA ha presentato “REV”, un nuovo dispositivo di storage rimovibile, come nella tradizione della casa, che può essere definito molto innovativo per la scelta tecnologica di ingegnerizzazione. Infatti, per contenere sempre più i costi, i progettisti della IOMEGA hanno pensato di separare dalla struttura rimovibile (la cartuccia da ben 35 GB di capacità) tutte quelle parti molto costose, come le testine e il controller di elettronica, che sono nella parte fissa, lasciando nella cartuccia rimovibile solo i platorelli dei dischi.

Malgrado questo però le cartucce hanno un peso consistente, forse anche in funzione della carrozzeria piuttosto resistente agli urti, che la casa dice di essere immune da danni anche per cadute da un metro di altezza. Al momento è disponibile la versione USB 2.0 e Atapi, con quella FireWire che dovrebbe essere in commercio verso la fine di Luglio.

Kodak

Kodak ha presentato le digital camera di recente introduzione della gamma EasyShare nei modelli CX7330, DX7630, DX6490 e LS753. La Kodak EasyShare CX7330 indirizzata ai principianti della fotografia digitale. Risoluzione di 3,2 megapixel, zoom 3X. EasyShare DX7630 con un target più amatoriale offre, grazie alla sua elevata risoluzione di oltre 5 megapixel, una superiore qualità fotografica per soddisfare ogni tipo di esigenza.

La EasyShare DX6490 è una digital di 4 megapixel con un obiettivo zoom ottico 10x Schneider-Kreuznach Variogon, equivalente ad una focale di 38-380 nel 35mm, con la tecnologia Kodak Color Science, sistema di autofocus anche in difficile condizioni di luce. La Kodak EasyShare LS753 è estremamente compatta in una corpo di elegante design in alluminio, con la nuova funzione “Camera Favorites”, per inserire con il pulsante Share le foto scelte nell’album digitale built-in e quindi visualizzarle attraverso il display LCD o stamparle.

In esposizione anche le digital camera professionali reflex Professional DCS Pro SLR/c, Professional DCS Pro SLR/n e le stampanti a sublimazione termica Photo Printer 6800 e Kodak Photo Printer 8500.

Presentato anche la stampante Kodak Printer Dock EasyShare con la tecnologia PICTBRIDGE per collegare digital camera di altre marche. E’ possibile collegare un lettore esterno di flash memory ed effettuare le stampe nel formato 10 x 15 senza il computer.